fbpx

Primo soccorso aziendale: come si diventa medici istruttori

Manichino primo soccorsoDiventare docenti corso 81/08

Nell’immediato post-laurea, quella del docente di corsi 81/08 (primo soccorso aziendale) è sicuramente uno dei lavori più proposti ai giovani medici.

  • Come funzionano esattamente questi corsi?
  • Chi può tenerli?
  • Qual è la giusta retribuzione media per queste docenze?
  • Quali materiali, presidi, attrezzature, bisogna avere per poterli tenere?

Leggi l’articolo per saperne di più!

Perché sono stati creati i corsi per “Addetto al Primo Soccorso Aziendale?”

La necessità di formare e di avere delle figure, in ogni contesto lavorativo e produttivo, capaci di prestare PRIMO (nb: non “PRONTO”) soccorso in caso di incidente e infortunio sul lavoro in attesa dell’arrivo dei servizi territoriali di emergenza-urgenza 118/112, nasce dai numeri (elevatissimi) di infortuni professionali:

Quasi 700.000 infortuni all’anno sul lavoro denunciati all’INAIL con un trend pressoché stabile dal 2015. Tra questi infortuni, purtroppo, se ne contano 1200 con esiti mortali all’anno.

Quando nascono i corsi per gli “addetti al primo soccorso aziendale?”

a coloro che prestano la loro opera adoperando macchine mosse da elementi inanimati

(tratto da un volume ufficiale del 1900)

La prima traccia riguardante la consapevolezza del concetto di sicurezza sul lavoro è dei primi del ‘900, in periodo di piena espansione industriale in Europa. In quel periodo riguardava solo ed esclusivamente la classe operaia impiegata nelle industrie. Nel corso del secolo scorso, si sono susseguite diverse leggi che hanno cercato di tutelare sempre più il lavoratore dal punto di vista della sicurezza e della salute, ma è necessario arrivare al 1994 con la famosa legge 626 per avere una prima e ufficiale definizione di tutti gli aspetti della sicurezza di ogni lavoratore. Possiamo definire questa normativa come il più grande passo avanti sia legislativo che culturale per la sicurezza sul posto di lavoro da sempre.

Che cos’è la legge 81/08?

Il decreto legislativo 81/08 noto anche come TESTO UNICO SULLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO con tutte le modifiche e adeguamenti fisiologici successivi, è attualmente l’elemento di riferimento normativo in vigore in Italia. Nel testo sono dettagliati anche tutti i riferimenti per l’erogazione dei corsi di Primo Soccorso Aziendale (argomenti dei corsi, struttura, ore totali, ecc.).

Corsi 81/08 parte sanitaria per “Addetti al primo soccorso Aziendale”: chi può tenere le lezioni ed essere docente?

Per rispondere a questa domanda è necessario fare prima un po’ di chiarezza sul contesto generale.

Secondo l’ art. 37 comma 9 del DL 81/08 e l’ art. 3 del DM 388/03 i corsi si dividono in: “corsi base” e “aggiornamenti”.

Questi corsi vengono organizzati da enti preposti, oppure direttamente dai Medici Competenti (cioè medici specialisti in medicina del lavoro) interni all’azienda stessa.

Le aziende vengono suddivise in 3 differenti gruppi a seconda del livello di rischio assegnato dal DL 81/08:

  • GRUPPO A  ad “alto rischio”
  • GRUPPO B a “medio rischio”
  • GRUPPO C a “basso rischio”

I lavoratori delle aziende rientranti nel gruppo A sono tenuti a seguire un corso base della durata di 16 ore complessive. La validità del brevetto rilasciato al termine del corso è di 3 anni, mentre per le aziende facenti parte dei gruppi B e C, il corso base ha la durata di 12 ore con validità del brevetto sempre di 3 anni.

I corsi di aggiornamento, invece, hanno durata 6 ore per le aziende di gruppo A e di 4 ore per le aziende di gruppo B e C.

La parte Teorica (sia dei corsi base che degli aggiornamenti) può essere tenuta da QUALUNQUE medico abilitato all’esercizio della professione e regolarmente iscritto all’ordine dei medici; mentre la parte pratica può essere tenuta sia da un Medico che da un Infermiere.

È necessaria una specializzazione medica? È necessario avere “un patentino di istruttore”?

Libro primo soccorsoNo, non è necessario essere specialisti in nessuna branca e tantomeno essere medici del lavoro per tenere questi corsi. Non è nemmeno necessario essere “abilitati” ufficialmente alla docenza, ma è semplicemente sufficiente essere medici iscritti all’albo.

Tuttavia, è doveroso sottolineare che per quanto possano sembrare argomenti semplici e un’attività a “bassa responsabilità”, questi corsi, in realtà, sono il modo più diffuso per cercare di diffondere la cultura e la tecnica BLS (Basic Life Support) tra la popolazione generale. Motivo per cui un valido docente è, a nostro avviso,  un medico che ha una buona esperienza alle spalle o quantomeno un certificato ALS (advanced) valido. Avere inoltre buone capacità di public speaking rappresenta sicuramente un plus, perché il corso per molti lavoratori è “obbligatorio” e non volontario, pertanto buone capacità di coinvolgimento e interessamento diventano fondamentali per catturare l’attenzione anche dei più “annoiati”!

È infine fondamentale tenersi regolarmente aggiornati. Lo sapevi, ad esempio, che il protocollo BLS è cambiato nel corso del 2020 proprio a causa della pandemia? Guarda il videoE sapevi che sono uscite le nuove Linee Guida sulla rianimazione cardio polmonare proprio quest’anno?

Argomenti, moduli e struttura dei corsi di Primo Soccorso 

La struttura generale del corso e degli aggiornamenti, nonché i moduli, sono descritti in maniera dettagliata nel testo legislativo e nei suoi allegati.

Il corso base è suddiviso in 3 macro-moduli:

  • modulo A: riconoscere un’emergenza sanitaria, approccio al paziente, valutazione sicurezza della scena, utilizzo dei DPI sanitari, valutazione del paziente, gestione delle principali emergenze, BLS
  • modulo B: gestione dei traumi, gestione delle problemtiche sanitario lavoro-specifiche: lesioni termiche, chimiche, folgorazioni, intossicazioni, emorragie
  • modulo C: la corretta chiamata al 118/112, gestione di tutte le principali emergenze, trasporto-sollevamento del paziente.

Ogni corso base prevede inoltre tassativamente:

  • La prova pratica: rianimazione cardiopolmonare (RCP-BLS), manovra di Heimlich, posizione laterale di sicurezza, manovra di Rautek
  • Il questionario di apprendimento con correzione.

Le informazioni “tecniche” che vengono fornite ai discenti devono ovviamente essere aggiornate alle ultime linee guida delle società che le emanano! (afferenti alla ILCOR) In particolare quelle riguardanti il BLS e la gestione delle grandi emergenze.

Altro aspetto fondamentale è che il corso per “addetti al primo soccorso aziendale” NON prevede l’insegnamento dell’utilizzo del defibrillatore (DAE) non trattandosi di un corso BLS-D. Per insegnare quest’ultima tipologia di corsi, ricordiamo che il docente deve essere abilitato tramite superamento dello specifico corso per istruttori. Data l’importanza degli argomenti, è però sicuramente consigliabile stimolare i discenti ad iscriversi ad uno di questi corsi per operatori non sanitari BLS-D (e quindi abilitarli all’uso del defibrillatore).

Materiali necessari per l’erogazione del corso

I materiali da avere per proporsi come docente dei Corsi di Primo Soccorso Aziendale sono:

  • manichino certificato per BLS
  • slide idonee e aggiornate
  • test a risposta multipla idoneo al tipo di corso
  • questionario anonimo di gradimento del corso (consigliato)
  • pc e proiettore (spesso messi a disposizione dagli enti organizzatori)
  • form per attestato di partecipazione e superamento del corso.

Sono inoltre fortemente raccomandati supporti audio-video per integrare e la parte teorica delle lezioni, generare interazioni e stimolare la platea. (È possibile ad esempio reperire filmati interessanti ed idonei anche su YouTube – clicca qui per un esempio)

Per ulteriori informazioni riguardo ai materiali clicca qui

Dove posso reperire i materiali?

Esistono numerosi siti web dedicati in cui sono facilmente reperibili il manichino RESUSCI ANNE, le slide o il pack completo (slide, video, quiz, attestati). Molti video sono disponibili su piattaforme gratuite come Youtube e il manichino può essere anche semplicemente noleggiato con un costo che oscilla tra 15 e 30 euro a giornata.

Conoscevi la storia di RESUSCI ANNE? Clicca qui

Qual è l’onorario per la docenza di un corso di primo soccorso?

Le tariffe per un docente medico di corsi 81/08 vanno da un minimo di 40€/45€ all’ora (+22% IVA se dovuta) a un massimo di 80€ all’ora (+22% IVA se dovuta). Il rapporto viene normalmente regolato da lettere di incarico che devono riportare la tariffa, il metodo di pagamento e i termini di pagamento concordati. La consuetudine prevede che gli enti organizzatori, salvo accordi differenti, saldino la fattura entro 60gg dall’emissione da parte del medico.

In conclusione

Questo lavoro può sembrare “semplice” e poco impegnativo, ma non è assolutamente così. In primis è bene sapere che questi corsi sono attualmente, in Italia, l’unica forma “semi-obbligatoria” per formare personale laico alla corretta gestione delle emergenze (dall’arresto cardiaco alla disostruzione delle vie aeree, dalla gestione dell’attacco epilettico al trauma, ecc.). I discenti potranno, in caso di necessità, utilizzare le informazioni che avete loro insegnato anche fuori dall’orario di lavoro (poiché quelle nozioni valgono anche al ristorante, al campo di calcetto, per strada!).

Inoltre, fare lezione in maniera coinvolgente per 8 ore consecutive o per 12/16 ore in due giorni (classico schema dei corsi base) con classi anche di 25 discenti (Covid permettendo), è tutto fuorché semplice, ma proprio per l’importanza degli argomenti trattati è opportuno, anzi necessario, che il corso sia ben svolto e di alta qualità.

Infine, pur essendo un’attività apparentemente poco canonica per il Medico è comunque un’ottima opportunità di public speaking su argomenti medici rivolti ad un pubblico non sanitario. Un’ottima palestra per allenare le proprie capacità comunicative, doti estremamente utili anche nella normale e quotidiana attività clinica. Pertanto, oltre che per la buona retribuzione, è, secondo noi, un’ottima opportunità sia per il giovane medico che per quelli con più anni di lavoro alle spalle!

Sei un’azienda che sta cercando docenti per il corso 81/08? Contattaci (info@doctorswork.it) oppure iscriviti gratuitamente e pubblica subito il tuo annuncio di lavoro cliccando qui.

Sei un medico e vuoi candidarti come docente? Iscriviti gratuitamente al portale Doctorswork! e candidati agli annunci di lavoro cliccando qui.

Buon lavoro colleghi, e soprattutto…Buon lavoro Resusci Anne!

Lascia un commento