Il futuro hi-tech della medicina

Il mondo della sanità non è esente dai cambiamenti epocali che la IV rivoluzione industriale sta apportando sia a livello sociale che tecnologico e il futuro hi-tech della medicina è già realtà.

Secondo molti studiosi la digitalizzazione sta cambiando il nostro rapporto con il lavoro. Robot, stampanti 3D e sensori sono solo alcune delle innovazioni che miglioreranno la qualità della nostra vita. Il cambiamento, anche se non è ancora visibile agli occhi di tutti, è già in atto, dal chirurgo hi-tech che continua ad operare grazie ad un esoscheletro che gli permettere di mantenere la posizione eretta, nonostante abbia perso l’uso delle gambe in un incidente, ai micro-robot magnetici stampati in 3D che potrebbero essere impiegati per il delivery mirato dei farmaci e per il posizionamento nei pazienti di micro-dispositivi medici.

Le aspettative di vita sono migliorate grazie anche ad un tipo di medicina personalizzata che si avvale delle nuove tecnologie e che mette al centro le caratteristiche specifiche del paziente il quale, con l’utilizzo delle nuove tecnologie, è più consapevole della propria condizione ed è partecipe del suo processo di cura.

Alcune aziende del settore tecnologico e informatico stanno investendo in progetti che potrebbero migliorare di molto l’organizzazione sanitaria. L’azienda americana Apple è un esempio importante perché, assieme al centro medico Ochsner Health System e all’azienda Epic, sta lavorando alla progettazione di un sistema innovativo per la gestione dei dati riguardante lo stato di salute dei pazienti. L’obiettivo è fornire uno storico della situazione clinica per poter elaborare diagnosi più precise e cure più efficaci. E’ il caso delle “Smart Lens” di Google, lenti a contatto pensate per chi soffre di diabete in grado di monitorare il valore di glucosio nelle lacrime. L’azienda di Montain View sta lavorando, infatti, alla creazione di dispositivi indossabili e poco invasivi capaci di fornire test clinici in maniera rapida e, in alcuni casi, in tempo reale.

Nel futuro prossimo è facile quindi prevedere che la nostra salute sarà monitorata e i nostri dati saranno organizzati e gestiti per permetterci di ricevere cure personalizzate ed efficaci. Con la medicina hi-tech il cambiamento è gia iniziato, l’unica domanda che resta da porre è: saremo in grado di accoglierlo senza farci travolgere?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *