Trattamenti medici a base di…Bacon!

Sicuramente vi sarà capitato di leggere qualche articolo su ricerche scientifiche “particolari”, se non addirittura assurde. Anche per questo sono stati istituiti i premi IG-Nobel che ogni anno vengono conferiti agli studi più bizzarri.

Tra questi rientrano certamente alcune ricerche condotte sul Bacon. E no, non stiamo parlando del bacon come pietanza da mangiare. In questo caso sono note le sue proprietà non prettamente benefiche, il suo alto contenuto di grassi e colesterolo. Intendiamo come il Bacon abbia diverse (sì, diverse!) applicazioni medico-scientifiche.

Su Pubmed sono pubblicati alcuni articoli sull’argomento e, nello specifico, scopriamo che la colazione preferita dagli inglesi sarebbe utile anche ad altri scopi.

SANGUE DA NASO – un gruppo di chirurghi dell’università di Standford ha dimostrato come un tampone a base di bacon sia efficace nel bloccare un’intensa emorragia nasale. Il trucco sarebbe nell’elevato contenuto di sale che, provocando la dilatazione dei vasi sanguigni, riduce il flusso ematico in uscita.

PARASSITI – la miasi foruncolosa è una malattia della cute causata dallo sviluppo di larve di insetto sotto la pelle. Il trattamento consiste nella rimozione meccanica di queste larve tramite pinzette e l’ideale è rimuoverle vive perché la procedura è più semplice. Anche in questo caso il bacon si è rivelato utile per i ricercatori e questa volta perché le larve sono tanto golose quanto gli umani e, all’odore del salume, si spostano in superficie facilitando ai medici l’individuazione e la rimozione.

SCABBIA – questa scoperta è meno recente delle precedenti, infatti il bacon era usato sin dal passato nella preparazione di creme e rimedi contro la scabbia. Uno studio degli anni 90 ha messo a confronto l’applicazione di bacon contro quello dei farmaci in commercio con il risultato che il bacon risultava efficace nell’88% dei casi (contro il 100% del farmaco). Un ottimo risultato quindi, senz’altro un rimedio molto economico.

Ovviamente queste non sono procedure standard che verranno inserite nelle Linee Guida, ma ci dimostrano che la scienza e la ricerca non hanno confini né limiti e alcune scoperte curiose e interessanti derivano anche da cose apparentemente banali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *