Zoccoli sanitari: a ciascun medico il suo modello!

Dimmi che zoccoli sanitari porti e ti dirò chi sei!

Diciamo la verità, le calzature non sono sicuramente la parte migliore della divisa di un medico o infermiere, ma è anche vero che la loro funzione non è sicuramente estetica.

Gli zoccoli sanitari devono rispettare principalmente 3 funzioni:

  • Essere comodi
  • Fornire il giusto sostegno
  • Rispettare canoni di sicurezza

 

Come scegliere gli zoccoli?

Tra quelli più utilizzati troviamo i modelli in EVA, gomma dura e legno e pelle. Il prezzo è molto variabile e può andare da poche decine fino a centinaia di euro, ma sul mercato si trovano comunque dei prodotti validi con un buon rapporto qualità/prezzo.

Per scegliere gli zoccoli sanitari più adatti è fondamentale prendere in considerazione l’uso che faremo degli zoccoli. Dove devono essere indossati, in quali ambienti, per quanto tempo e per svolgere quali mansioni. In ambito ospedaliero è facile trovare pavimenti in linoleum o materie plastiche, è quindi consigliabile scegliere degli zoccoli con inserti antistatici in modo da evitare le fastidiose “scosse”.

Suole antiscivolo possono essere utili in tutti gli ambienti, soprattutto laddove i pavimenti sono lisci e bagnati.

Il cinturino a chiusura del piede è praticamente obbligatorio per il rispetto delle norme di sicurezza che prevedono che la calzatura sia aderente al piede, quindi fortemente consigliato.

E tu che zoccolo sei?

Sul mercato ci sono tantissimi zoccoli sanitari, ma i medici stessi sono spessi divisi tra old school e nuovi trend.

Zoccolo in legno Dr Scholl

Zoccolo in legno Dr Scholl

Zoccolo in legno: Old school

Per i veri tradizionalisti, lo zoccolo di legno resta un must! Eleganti, belli, confortevoli, ma non adatti alla sala operatoria perché non possono essere sanificati in autoclave. Il classico Dr Scholl per intendersi, non passa mai di moda e fornisce il giusto sostegno favorendo una buona postura.

 

Zoccolo poliuretano

Zoccolo poliuretano Birkenstock

Zoccoli sanitari ultraleggeri: giovani e comodi

Per chi ricerca sempre il massimo della comodità, gli zoccoli in EVA o in poliuretano sono ultraleggeri ma non si deformano (o almeno ci mettono un po’). Sono altamente resistenti e possono essere lavati in lavatrice e sterilizzati a freddo immergendoli in soluzioni disinfettanti. Esteticamente lineari e puliti e disponibili in tantissimi colori e tanti marchi (nella foto un modello Birkenstock)

Zoccoli sanitari Saniflex

Zoccoli in gomma Saniflex

Zoccoli sanitari in gomma dura: per non sbagliare

Più pesanti di quelli in EVA ma anche più resistenti e soprattutto sterilizzabili in autoclave. Si possono aggiungere plantari a seconda delle esigenze, forniscono un ottimo sostegno e anche qui i modelli e i colori sono i più svariati. Tra i più venduti ci sono i Saniflex, totalmente made in Italy.

Zoccoli sanitari 2.0

Nike-Zoom-Pulse

Nike Zoom Pulse

I modelli visti finora sono più o meno noti, alcuni più classici, altri rivisitazioni di classici in chiave moderna. Nel 2019 è uscito un nuovissimo modello di scarpa sanitaria prodotta da nike. SI chiamano Nike Air Zoom Pulse e sono state testate presso l’ospedale pediatrico OHSU Doernbecher di Portland, in Oregon. Facili da indossare e da togleire, facili anche da pulire. Per chi vuole essere sempre alla moda, anche in ospedale. (Negli USA hanno avuto un enorme successo e sono andate sold out quasi subito, aspettiamo che arrivino anche in Italia!)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *